DOVE SEI NATO? Nato e cresciuto a Sheffield, Uk.

È LA TUA PRIMA VOLTA IN ITALIA? É la mia prima volta in assoluto in Italia, sono stato in mezza Europa ma mai qui da voi. Grazie agli amici di Akeem Of Zamunda questa sera posso aggiungere anche Milano al mio elenco.

QUANTO TEMPO PASSI A SUONARE? COMPONI MUSICA OGNI GIORNO? È UN PROCESSO GIORNALIERO O SEGUI L’ISPIRAZIONE? É qualcosa che occupa il 90% della mia vita. Spendo moltissimo tempo nei negozi di dischi e sono “in ascolto continuo”.

COSA STAI FACENDO IN QUESTO PERIODO? Sono resident per Ohm Sweet Ohm, una serata molto conosciuta a Sheffield. Scuba, George Fitzgerald e molti altri ci hanno suonato. Poi sto programmando qualche uscita, come Squarehead, a fine anno oltre ad una compilation per Red Bull Music con altri artisti.

TI PIACE IL LOCALE? Per quello che ho visto mi piace molto, poi “all black” e molto clubbin.

COME VEDI LA SCENA MUSICALE DELLA QUALE FAI PARTE IN QUESTO PERIODO STORICO? Penso la gente abbia molta voglia di uscire, di ballare. I club sono pieni, forse le orecchie del pubblico sono troppo spesso poco attente a quello che un dj suona ma seguono l’onda e ballano. Ed è questo quello che conta alla fine.

COME PROMUOVI LA TUA MUSICA? Soprattutto su internet, soundcloud. Così ho modo di rimanere a contatto con chi mi segue e snellisco molto il lavoro.

LA TUA PERFORMANCE PIÙ BELLA ED INTENSA? Ho un ricordo bellissimo di quando ho suonato lo scorso anno in Svezia. Ero al Way Out West, in una arena e la gente era impazzita!

COSA FARESTI SE NON FOSSI UN MUSICISTA? Sono anche un graphic designer quindi penso quello ma sono fortunatissimo a fare quello che faccio e non lo cambierei per nulla al mondo.

QUANDO SUONI SEGUI UNA SCALETTA O TI “ADATTI” ALLE SENSAZIONI DEL PUBBLICO? Cerco di fare entrambe le cose, faccio molta preparazione prima di un djset ma un occhio va sempre tenuto sulla pista. Il mood del pubblico e il mood del dj devono influenzarsi a vicenda fino a trovare la giusta sintonia.

SUONI CON COMPUTER, VINILI, CHIAVETTA, CD? Solitamente preferisco suonare con i vinili e la musica che propongo (techno, minimal ndr) si adatta maggiormente ai dischi. Ma non giudico chi suona con il computer, io stesso ogni tanto utilizzo la chiavetta. Penso che ognuno debba suonare con quello che reputa migliore per il suo genere di musica.

CONOSCI QUALCHE PAROLA IN ITALIANO? “Grazie!”

https://soundcloud.com/squareheaduk

20140920_222901